Lodi Grana…sapore e tradizione.

Oggi voglio raccontarvi una storia…


Questa storia  comincia a Lodi nel 1947: tre giovani fratelli  decidono di trasformarsi in imprenditori del settore caseario. All’interno dell’ azienda agricola paterna , strutturano il loro primo caseificio nel quale lavorano il latte loro e di alcune cascine dei dintorni.



Quest’azienda cresce e nei decenni diventa Lodigrana.

Lodigrana, oggi come allora, produce  formaggio di altissima qualità…permettetevi di presentarvelo.



Il grana di Bella Lodi è sinonimo di genuinità. Per le sue caratteristiche nutrizionali, Bella Lodi è un alimento ad alta digeribilità, adatto a tutti e particolarmente ai bambini e agli anziani. Bella Lodi è naturalmente privo di carboidrati adatto quindi anche agli intolleranti al lattosio.

Inoltre Lodigrana Bella Lodi viene fatto senza «lisozima», senza conservanti ed allergeni aggiunti:  solo latte, fermenti lattici, caglio, sale!!!


Bella Lodi è dunque un formaggio di altissima qualità, prodotto con un latte certificato e, non solo esclusivamente italiano, ma proveniente da una zona di origine ristretta e ben delineata, concentrate nel lodigiano, da mucche  nutrite unicamente con foraggi di origine vegetale.


Bella Lodi è un formaggio stagionato dalla crosta nera. Colore bianco, profumo intenso e fragrante, sapore pieno ma non piccantee solo una lunga e sapiente stagionatura può formare gli aromi caldi e vigorosi che si sprigionanp al taglio di ogni pezzo di Bella Lodi.  Solo quando i requisiti di colore, pasta, profumo e sapore sono quelli richiesti, potrà diventare una forma di Bella Lodi dalla tipica crosta nera.  


Ed avete mai sentito parlare della  Raspadura Lodi?

Pare che la Raspadura abbia tratto origine dalle prime forme di grana lodigiano prodotte e non stagionate perfettamente, che per questo motivo venivano fatte «raschiare» dal padrone della cascina  lasciando che i suoi contadini se ne nutrissero.  Quindi un piatto tipicamente povero viene rivalutato  diventando protagonista, ai nostri giorni,  di pranzi ricchi e ricercati.
Un termine dialettale lodigiano che si propone di assoluta attualità. Lodi ripropone l’antica tecnica della «raspa» per servire il formaggio in sottilissime sfoglie soffici  e   leggere, raschiate con un particolare coltello.



La Raspadura si propone quindi come ideale accompagnamento ad antipasti o aperitivi, spesso associata a salumi…io per esempio l’ho adoperata per farcire la piadina abbinata ad un ottimo prosciutto di Parma.




Perfetta per guarnire carpacci, risotti o polenta, ho usato la Raspadura in tanti  di quei piatti che sono arrivata a stupirmene io stessa…



Qualche esempio? Preparatevi…


Il risotto ai funghi

Ricetta classica: fare soffriggere un po’ di cipolla nell’olio Extravergine di oliva, fatevi tostare il riso, bagnate con un ottimo vino secco (rosso o bianco, dipende dai gusti…io per esempio preferisco il rosso), poi aggiungete i funghi ammollati (se avete usato i secchi, altrimenti freschi o in scatola), compresa l’acqua di ammollo, e aggiungete brodo man mano che il risotto si asciuga, continuando a mescolare con frequenza.

Quando avrete raggiunto la cottura giusta, spegnete e aggiungete qualche pezzetto di burro e Bella Lodi grattugiato.  Prima di servire a tavola ponete in cima al vostro risotto delle sfoglie di Raspadura e buon appetito!


La pasta al ragù


Ci sono tanti tipi di ragù, ma tutti, dal più semplice al più elaborato, vengono assolutamente migliorati, o meglio esaltati, da una spolverata di Bella Lodi (Qui in foto è fatto con salsa di pomodoro, salsiccia spellata e spezzettata, olio EVO, sale, pepe e aromatizzato con qualche foglia di alloro)






Continuiamo con i primi? Una ricettina semplice  semplice, ma gustosa.


La pasta ripiena con panna e prosciutto cotto (nel mio caso sono ravioli ricotta e spinaci): cuocete la pasta in acqua salata secondo il loro specifico tempo di cottura; una volta scolata la pasta fresca, riponetela in tegame insieme a panna da cucina, una noce di burro, prosciutto spezzettato fine, una manciata di Bella Lodi grattugiato, amalgamate il tutto a fuoco bassissimo per non molti secondi e poi guarnite con una generosa dose di Raspadura

in cima! 

Se lo gradite, potete adoperare questa facilissima ricetta anche per condire gli spatzle tirolesi, sostituendo cubetti di speck al prosciutto cotto…

Continuiamo?

Ma sì…la pasta e piselli!

Mettete in una pentola i piselli (potete far prestissimo usando quelli in scatola, purchè di ottima qualità), dei pezzetti di Bella Lodi (la parte più dura della crosta e dintorni è l’ideale), una fettina di cipolla, una spruzzatina di olio EVO e, solo se lo gradite, dei pezzetti piccoli di pancetta (arricchiscono ma non sono indispensabili).

Fate cuocere tutto insieme per un po’ (da 20 a 40 minuti a seconda della tenerezza dei piselli) perchè i sapori si amalgamino, dopo di che calate la pasta (io uso la pasta mista o gli spaghetti spezzati) aggiungendo un po’ d’acqua calda di tanto in tanto per tenere morbido il tutto e continuate la cottura fino a che consistenza del sugo e cottura della pasta non saranno di vostro gradimento.
Quando sarà pronto, aggiungete il Raspadura e mescolate il tutto, vedrete che la consistenza diverrà più cremosa e il sapore più deciso  (ma assolutamente non aggressivo).

Siete sazi o continuo? Io continuerei con una sfizioseria….



Ho preparato le pizzette montanare fritte, condite con pomodoro e Raspadura.

Preparate una base per pizza un po’ morbida (semplicemente farina, lievito, acqua tiepida ed un po’ di sale, oppure acquistatela già pronta dal fornaio se proprio non vi riesce), quando sarà ben lievitata, fatene delle palline, schiacciatele con le mani e allargatele per dar loro la tipica forma rotonda (diametro 10-12 cm circa), friggetele in olio bollente, poi asciugatele su carta da cucina e guarnite con pomodorini (precedentemente scottati con sale e olio EVO) e una manciata di Raspadura.



Potrei continuare ancora a lungo con tanti e tanti esempi….e credo ritornerò più volte sull’argomento, data la bontà del prodotto e dell’azienda


Vi lascio i contatti dell’azienda, non fatevi scappare l’occasione di assaggiare queste delizie!

V.le  A. De Gasperi, 2
26017 Trescore Cremasco (CR)
Tel. +39 0373 27 36 21 

Annunci

44 pensieri riguardo “Lodi Grana…sapore e tradizione.

  1. Innanzitutto è un prodotto genuino, poi la caratteristica di questa Raspadura è che si presta per un utilizzo “geniale” in cucina.
    Erry

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...