Salsiccia e friarielli! A tavolaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!


Salve a tutti!
Oggi voglio dedicare il pranzo venturo (su, procuratevi tutti gli ingredienti e prepariamoci) a due miei amici, che mi hanno detto esser molto golosi di questo piatto tipico delle mie parti: sono Rossana, benamata blogger di Vialedeipensierinumero11 ed Erry, non blogger ma amico gentilissimo e costante lettore.


Allora prendete carta e penna e preparate la nota della spesa.

Non sarò troppo specifica per le quantità degli ingredienti, semplicemente perchè tendo per questo piatto ad abbondare molto nell’ingrediente principale perchè ne sono incredibilmente golosa!


Allora, procuratevi:

  • Salsiccia di maiale, tipo Napoli (ovvero la cui carne del ripieno sia tagliata a punta di coltello, e non macinata fine… con sale, pepe e vino e nessun altra spezia, al massimo finocchietto): 2-3 salsicce per 2 persone
  • Friarielli….a seconda delle regioni li troverete come Broccoli o cime di rapa o broccoli napoletani che dir si voglia… (comunque guardate: sono questi) . Io ne metto tanti! (da 1 a 2 kg: puliti per bene non ne avanza tanto come si potrebbe immaginare)
  • aglio 1 spicchio
  • sale q.b.
  • peperoncino: de gustibus…io ne ho messi due
  • olio EVO

Mettete in una pentola capiente (anche una grande padella o un wok andranno benissimo) abbondante olio (non lesinate, i fiarielli light non hanno troppo senso, a dieta ci metteremo domani), uno spicchio d’aglio ed il peperoncino.
Lasciate soffriggere un pochino, poi quando l’aglio si sarà imbiondito, togliete dal fuoco per qualche secondo e aggiungiamo la salsiccia. Io ne ho messe 3, di cui la metà per intero e l’altra metà spellata e sbriciolata per insaporire bene il tutto. 



Riponete di nuovo sul fuoco a fiamma vivace (ma non troppo alta),  e fate imbiondire anche la salsiccia (non la bruciate per carità!)

Coprite con il coperchio  Magic Cooker (se ce l’avete….se no, procuratevelo, è una meraviglia! Guardate qui e qui cosa è capace di fare…) e lasciate che la carne deponga un pochino del suo sugo sul fondo.
A questo punto aggiungete i friarielli che avrete precedentemente ben puliti (via quei frondoni duri, per carità…salviamo le foglioline tenere ed i fiori, ma eliminate i fusti duri e poco digeribili).
(N.B. in questo periodo si trovano ancora freschi nel reparto ortofrutta, ma anche fuori stagione io li conservo in freezer in comodi sacchetti monoporzione dopo averli leggermente sbollentati nella loro stessa acqua di risciacquo, senza sale nè olio…devono solo perdere un pochino di volume tanto da stare nei sacchetti)

Dicevamo? Ah sì….aggiungiamo i friarielli e saliamo a piacere (non esagerate con il sale, considerato che la salsiccia è già saporita di suo, ma non fateli insipidi! Meglio tenersi leggeri alla prima dose ed eventualmente aggiustare di sale in corso di cottura) e copriamo con il coperchio Magic cooker e  lasciamo che il calore (fiamma piuttosto bassa) “ammosci” i friarielli, ovvero faccia perder loro l’acqua in essi contenuta naturalmente ed il volume che appariva alquanto consistente da crudi.


Rigirate di tanto in tanto per amalgamare i sapori, sempre ricoprendo con il coperchio di volta in volta e mantenendo la fiamma bassa finchè non avrà assorbito tutta l’acqua ed il fondo di cottura.
Quando questo sarà avvenuto, togliete per qualche secondo dal fuoco, sollevate il coperchio magico ed assaggiate per vedere se i friarielli sono teneri, se no aggiungete poca acqua, rimettete il coperchio e continuate a stufare sulla fiamma bassa, aggiustando di sale solo se necessario.


Ripetete l’operazione (sempre coperti ed a fiamma bassa) finchè l’acqua sarà assorbita ed i friarielli saranno ben cotti e teneri. Attenti comunque a non far assorbire troppo il sughetto o diventano troppo asciutti, ma neanche lasciate che “galleggino nel brodo” o diventano una minestra di verdure, più che un secondo con contorno.



Ora mettiamo il tutto nel piatto di portata e… buon appetito!!!



Consigli: come si dice da me “la morte sua è nel pane” , non solo: questo piatto è spettacolare sulla pizza, ma io l’ho sparata grossa e l’ho sperimentato niente meno che sulla piadina: io ho usato Loriana piadapizza (vedi qui) che essendo fatta con semola mi ha dato una consistenza ed una resistenza ideali per sostenere un ripieno non asciutto come la pietanza che vi ho appena presentato.



Che ne dite? 
Questo piatto è a dir poco un cult della gastronomia partenopea, oserei dire italiana, solitamente graditissimo a chiunque lo mangi…o quanto meno non mi è mai capitato che qualcuno si sia lamentato dei miei friarielli, anzi chiedevano il bis ^_^







Annunci

42 pensieri riguardo “Salsiccia e friarielli! A tavolaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!

  1. ciao Miss! fino a qualche anno fa, non avevo mai assaggiato salsiccia e friarielli, poi feci amicizia con delle persone tue conterranee e fu una scoperta goduriosa di piatti della vostra tradizione. Amo da morire questo piatto. Vedo che ti avvali dell'aiuto del magico coperchio.. brava!

    Mi piace

  2. Per molto tempo pensavo che friarielli e frigittelli fossero la stessa cosa, poi ho scoperto che non è così. I friarielli non mi è mai capitato di mangiarli, forse non li ho cercati attentamente al supermercato, ma colmerò questa lacuna. Tutto quello che va con le salsicce (però rigorosamente calabresi, perché senza la giusta quantità di peperoncino mi sanno di poco) è ben accetto.

    Mi piace

  3. da buona napoletana, assicuro che questo è un piatto che anche alle 10 del mattino ti vien voglia di mangiare, e poi magic cooker fortifica il sapore e lo rende più intenso e gustoso, complimenti conpaesana

    Mi piace

  4. it looks so tempting.. ima vegetarian , so im going to try it with cottage cheese….

    thanks a ton for dropping by my blog and following…
    just followed you back….

    keep in touch.. 🙂
    beingbeautifulandpretty.com

    Mi piace

  5. da quanto tempo non li mangio!!!!! mio marito è napoletano….ma oramai vive qui in puglia da oltre vent'anni……anche se i suoi fratelli sono ancora nella tua splendida terra e spesso mi sono deliziata da loro di questa bontà!

    Mi piace

  6. Nientedimeno, sapevo della destrezza della Signora ma non credevo che si abbandonasse a tale pietanza con tanta venerazione. La mia devozione per questa portata ha varcato il Mondo virtuale, dov'è la bontà della prudenza? Un piatto che accompagno con un paio di fette rafferme di pane del Gargano, spero che gli ospiti si siano saziati e rendano onore alla padrona. Grazie
    Erry

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...