Ricette di Natale: i Roccocò!


Siamo sotto Natale e mi sento ispirata in cucina…sfogliamo insieme il mio libro di ricette di Natale e vediamo cosa troviamo di buono!
Dalle mie parti uno dei dolci tipici del periodo natalizio, che difficilmente manca sulle tavole imbandite a festa, è il Roccocò.
E’ una sorta di tarallo dolce il cui componente principale è la frutta secca a guscio, nel mio caso mandorle e nocciole.
Credo non esista una ricetta universale, ogni famiglia (o ogni fornaio e/o pasticciere) ha la sua versione, ma di certo gli ingredienti, in diversa e personale proporzione, sono più o meno gli stessi.

Oggi vi presento la mia ricetta, quella che ho appena sfornato.
Tenete presente che è un tipo di dolce che -se ben conservato- si mantiene molto a lungo, quindi vi basterà prepararli (come ho appena fatto io) 2-3 giorni prima di Natale e resisteranno, preferibilmente in una scatola di latta, senza alcuna defaillance, per tutto il periodo delle feste ed anche oltre.
Il procedimento non è complicato, al massimo può sembrare un po’ lungo per chi non è praticissimo, ma una volta presa la mano, vedrete che si preparano tutto sommato abbastanza in fretta.

L’aroma essenziale di questo profumatissimo dolce è un mix di spezie che si chiama pisto.
A Napoli e dintorni è facilmente reperibile, ma fuori della Campania (nel mio caso in Lombardia) un po’ meno…ma poichè è fatto di cannella, chiodi di garofano, anice e noce moscata e cumino, io l’ho composto necessariamente a occhio, ovvero l’ho “creato” mettendo insieme una decina di fiori di garofano ben sbriciolati con una bella spolverata di cannella, qualche seme di anice e una grattatina di noce moscata…il cumino non l’ho trovato purtroppo, ma il sapore e l’aroma mi sono parsi comunque meritevoli.

Allora procuratevi:
  • 150 gr. di mandorle sgusciate
  • 50 gr. di nocciole sgusciate
  • 220 gr farina
  • 190 zucchero
  • pisto q.b.
  • la buccia grattugiata di 1 limone + 1 arancia
  • acqua q.b. (100 gr scarsi)
  • ammoniaca per dolci ½ cucchiaino
  • 1 uovo per spennellare la superficie
  • mandorle per decorare (2 per ogni roccocò)


Macinate nel mixer le mandorle e le nocciole, lasciandone qualcuna a macinatura un po’ grossa.



Riponete in una terrina, poi aggiungete la farina e lo zucchero…




…poi le spezie, la buccia grattugiata di limone ed arancia, l’ammoniaca…



…e poi a filo l’acqua con la quale legherete gli ingredienti.




Quando tutti gli ingredienti saranno ben  amalgamati (se l’impasto è un po’ morbido, aggiungete un pochino di farina per legare)…


…con le mani infarinate, formate dei salsicciotti con cui fare delle ciambelle e riponetele una per una in una teglia foderata di carta forno.

Adagiate su ogni roccocò due mandorle per decorare e poi spennellate con uovo sbattuto per lucidarne la superficie.



Mettete in forno preriscaldato a 180° per una ventina di minuti o fino a che i roccocò saranno ben dorati (dalla foto noterete che i miei sono belli abbronzati).


La tempistica dipenderà anche dal gusto, ovvero se li preferite un po’ morbidi (in quel caso si accorcia leggermente la cottura) o se li amate duri (la tradizione vuole che si rischino i molari, addentando i roccocò), nel qual caso, dopo la cottura standard di cui sopra, li lasciate un pochino in forno spento ancora caldo perchè si induriscano un po’…talvolta persino lasciandoli qualche minuto supplementare a 50°…dipenderà dal vostro forno.
Il risultato lo vedete: a noi piacciono quelli belli tosti, un po’ più cotti, ma in giro ne troverete anche di meno dorati e più morbidi, a prova di dentiera della nonna 😛
Vi sottolineo che il roccocò non contiene latte nè grassi aggiunti, quindi in caso di intolleranze alimentari fateci un pensierino supplementare.

E con questo…vi auguro buon Natale 🙂





Annunci

33 pensieri riguardo “Ricette di Natale: i Roccocò!

  1. Il mio soggiorno napoletano è stato in primavera inoltrata/inizio estate, quindi non ho avuto la fortuna di assaporare i roccocò, ma si presentano benissimo e di sicuro sono deliziosi. Ho tutti gli ingredienti, proverò a cimentarmi con il pisto sperando di non fare pasticci abominevoli e vediamo se riescono anche a me

    Mi piace

  2. Io ho degli amici a napoli e la prima volta li ho mangiati a casa loro..I roccocò sono davvero buonissimi croccanti e anche tanto golosi…bravissima tu e tantissimi complimenti anche perchè questi che ci hai proposto devono essere buonissimi!!

    Mi piace

  3. Hey Miss, sempre con le mani in pasta ultimamente? Ma brava che sei. I rococò li conosco per fama ma non ricordo di averli mai assaggiati. Le spezie hanno conferito al dolce un bel colorito bruno e immagino che buon aroma nella tua cucina. Grazie per la ricetta che, come dici te, sembra lunga ma a prenderci la mano i tempi si accorciano e poi come esecuzione non è complessa. Chissà mai se li farò.. certo verrò a scopiazzare da te. Bacini e per gli auguri ci sentiamo poi.. 🙂

    Mi piace

  4. devo cimentarmi nella preparazione di questo dolce, è uno dei pochi rinomati che non ho mai preparato, mi hai dato un ottimo spunto per queste feste con i tuoi splendidi roccocò

    Mi piace

  5. ihihih carinissimo il tuo libero di ricette natalizie!!!!
    ogni volta che passo a trovarti mi riempi il cuore di gioia perchè ritrovo tutti i piatti della tradizione partenopea…..mio marito è napoletano ma da quando non c'è piu' a mamma io non gli preparo mai i piatti tipici….cosi' da te prendo spunto ed ogni tanto lo faccio contento! mi ricordo di questi fantastici roccoco…..mi attrezzo per prepararglieli! buon Natale cara!

    Mi piace

  6. Accipicchia, li conosco e li adoro, ma qui dalle mie parti trovarli è non difficile ma impossibile… e siccome tu non me li puoi fare, viste le distanze, chissà se la nostra comune amica Made in Naples non me li possa preparare… 😀 Ora la avviso! Boniiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...