La lasagna napoletana.

Lo sapete, vado molto fiera della mia italianità (non che non mi innervosisca a iosa di fronte a certe defaillances tipiche del nostro bel paese, intendiamoci), ma affermo senza ombra di dubbio che la cucina italiana sia assolutamente la migliore al mondo.
Abbiamo una tale varietà e ricchezza di piatti
Uno dei piatti forti della cucina italiana, si sa, è la lasagna.

Ma sappiamo anche ogni regione (e talvolta anche all’interno di esse, nelle singole province) ha la sua ricetta ed io oggi voglio presentarvi la ricetta della lasagna napoletana, precisandovi anche che, alla fine, ogni famiglia ha la sua ricetta, che si tramanda di madre in figlia, magari con quei piccoli cambiamenti che possano adattare la ricetta ai gusti propri (o del consorte che magari era abituato alla lasagna della propria mamma).
Allora, in parole povere, vi presento la ricetta della lasagna come più o meno me l’ha insegnata la mamma 🙂


Allora iniziamo, passo per passo…le dosi dipenderanno naturalmente da quanti sono i commensali, io vi propongo una porzione abbondante per 4 persone.
Cominciamo con il preparare un ragù semplice, usando:
  • una bottiglia di passata di pomodoro (o anche più, de gustibus, ma che sia di ottima qualità, delicata, vellutata, non molto densa),
  • carne macinata e (se lo gradite), salsiccia spellata e sbriciolata (io ho usato un hamburger di maiale e una salsiccia)
  • sale e pepe verde in grani (io ho usato Tec-Al in salamoia)
  • olio extra vergine di oliva di ottima qualità…

Nello specifico io ho usato Terre d’Olivi ConTatto, un olio  di eccellente qualità, ideale per il condimento di ogni cibo sia crudo che cotto.

Terre d’Olivi è un’azienda giovane, ma tiene molto alle tradizioni nella lavorazione delle olive.
Il suo olio quindi è prodotto in modo innovativo ma senza perdere di vista usi e tradizioni antiche nella lavorazione, come la raccolta fatta esclusivamente a mano, mentre l’estrazione dell’olio viene eseguita a freddo per esaltarne la purezza.

Le varietà delle olive utilizzate per l’olio ConTatto sono: Leccino, Frantoio, Canino, dal quale deriva un olio eccellente sia per lavorazione che per zona geografica, la Maremma Toscana, per la precisione tra Pitigliano e Sovana (che è uno dei Borghi più belli d’Italia)
Tra l’altro l’olio ConTatto ha vinto il premio come I classificato nella XIX edizione Olivo della Strega, Olio fruttato Leggero.

Ma torniamo alla nostra ricetta…

Mentre il ragù “pippea” (ovvero sobbolle a fuoco basso), prepariamo le polpettine con:
  • Carne macinata (meglio se di maiale) 150 gr.
  • un panino (non troppo piccolo)
  • un uovo
  • sale e pepe
  • formaggio grattugiato
  • pangrattato (solo se serve) q.b.

Polpette
Mettiamo a mollo il panino per il tempo necessario (dipenderà dal tipo di pane) e solo quando avrà perfettamente assorbito il liquido (e quindi si sarà ammorbidito bene), strizziamo accuratamente e poi riponiamo in una terrina e impastiamo con le mani per ammorbidire ulteriormente e far amalgamare mollica e crosta (se fosse pane dalla crosta troppo consistente, eventualmente eliminiamola).
Mettiamo nella stessa terrina tutti gli altri ingredienti, meno il pangrattato che aggiungeremo alla fine solo se avremo la sensazione che l’impasto finale sia troppo morbido (nel mio caso l’ho messo, l’uovo era bello grande).
Impastiamo insieme tutti gli ingredienti fino a ottenere un impasto uniforme, poi formiamo delle palline piccole, poco più grandi di una nocciola.


A questo punto avete due scelte: friggerle come da tradizione, oppure ungere una teglia e cuocerle in versione light al forno (io, come vedete, ho scelto quest’opzione).
Mentre le polpettine si cuociono (in forno a 200° circa, finchè non saranno dorate, ma non bruciacchiate), prepariamo il ripieno della lasagna con:
  • Ricotta 500 gr.
  • mozzarella 250 gr.
  • molto formaggio grattugiato (grana o parmigiano)
  • un pizzico di pepe, se gradito
  • A scelta 200 gr. di panna o salsa bechamel


Io ho usato la panna perchè mio marito non ama la bechamel, ma se voi invece la preferite, fatela in casa, è semplice: bastano 125-150 ml di latte, un cucchiaio abbondante di farina, un pizzico di sale, formaggio grattugiato e una noce di burro. 


Mescoliamo in una terrina la ricotta con un bel po’ di formaggio e la panna/bechamel (niente sale aggiuntivo, è sufficiente il formaggio per insaporire il composto) e tagliamo a parte la mozzarella a dadini, mentre grattugiamo ulteriore formaggio da aggiungere allo strato finale.
A questo punto abbiamo tutto il necessario, quindi…

Prendiamo una teglia e “rivestiamola” di sugo, su cui adagiamo le prime sfoglie di lasagna (secche o fresche, a seconda di quelle che amate o avete a disposizione, purchè ALL’UOVO!). 
Se usate quelle secche, come ho fatto io in questa occasione, noterete che farete un po’ di fatica ad adattarle alla teglia quindi vanno rotte qua e là perchè lo strato sia uniforme…dopo la cottura non ci farete neanche caso.
Sullo strato di pasta mettete (anzi spamate) il composto di ricotta, poi aggiungete delle polpettine e la mozzarella, infine qualche mestolata di ragù, poi ricoprite con un altro strato di pasta.

Continuiamo così, strato per strato fino a raggiungere il bordo della teglia (o anche fino a che non finiscono gli ingredienti).

Sull’ultimo strato, metteremo solo il ragù e tanto formaggio grattugiato, che formerà la tipica crosticina.
Mettiamo in forno caldo a 200-220° per almeno 20 minuti (anche 30 minuti, dipende dal forno e dalla pasta che userete).

Quando vedrete una bella crosticina dorata, sfornate e lasciate assestare fuori dal forno per alcuni minuti prima di servire a tavola o vi “scapperà” tutto il ripieno appena taglierete le porzioni.

Il risultato? Questo che vedete…


Non so se voi lo trovate bello, io al massimo posso garantire che fosse buono 🙂

Annunci

56 pensieri riguardo “La lasagna napoletana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...