I miei croissant di pasta brioche!

Oggi ho voglia di farmi un po’ del male…
Ho un attacco di masochismo acuto, perchè sono a dieta e nonostante ciò sono andata a pescare le foto dei miei croissant di pasta brioche (che mi piacciono da impazzire) e mi è venuta voglia di condividere la ricetta con voi…cioè un po’ di tempo fa ve l’avevo promesso, ma non credevo di avere la forza di guardare le foto senza piangere -_-’

Orbene, prendete carta e penna, prima che ci ripensi: vi spiego come preparare in modo (relativamente) rapido dei buonissimi croissant e poi vi fornirò un’altra alternativa per chi ama anche le farine non tradizionali, ovvero la versione con farina di farro.

Ingredienti
  • 300 gr. di farina tipo 0 (io Molino Ronci)
  • 80 gr di burro/margarina morbidi,
  • 1 cubetto di lievito,
  • un pizzico di sale,
  • un cucchiaio abbondante di zucchero
  • latte tiepido ¾ di bicchiere
  • Farcitura a piacere (noi prediligiamo le confetture, ma anche crema di cacao/nocciole o di pistacchio)
  • Zucchero a velo q.b.
In una terrina piuttosto capiente, mettete sul fondo il sale e lo zucchero (fate attenzione che non siano a contatto diretto con il lievito), versatevi sopra la farina, scavate con le dita un piccolo cratere in cima e qui spezzettate il lievito.
Ai lati del “monte” di farina, distribuite il burro ammorbidito a fiocchetti, poi versate a filo il latte tiepido direttamente sul lievito che farete  sciogliere con le mani con movimento rotatorio.

Man mano che versate il latte, con lo stesso movimento richiamate con le mani la farina ed il burro, stemperando con le dita, fino a che l’impasto sarà uniforme.
Vi accorgerete che è davvero meno difficile di quanto si immagini, perchè il movimento rotatorio, dal centro verso l’esterno, in pratica crea una sorta di vortice (o una spirale) con gli ingredienti, quindi partendo dal lievito sciolto nel latte si allarga verso i lati (farina e burro) e gli ingredienti si assorbiranno facilmente a poco a poco.
Non solo: non sarà necessario impastare fino allo sfinimento o affidarsi disperate ad una impastatrice (planetaria, Bimby, fate voi), ma basteranno solo pochi minuti a mano.

Ad un certo punto noterete che l’impasto si stacca da sè dalle pareti della terrina. Se dopo qualche minuto questo non si verificasse, basterà aggiustare leggermente con la farina.
Niente paura, non è detto che sia colpa vostra, semplicemente  può capitare che le proporzioni fra gli ingredienti non siano rispettate alla perfezione a causa della differenza di dimensioni dei bicchieri di casa vostra.
A questo punto potete  trasferire l’impasto su un piano da lavoro e continuate a lavorare con le mani per poco tempo per amalgamare gli ingredienti.
In verità, se  avrete lavorato bene l’impasto, noterete che (come detto per la terrina) praticamente subito non si attacca al piano di lavoro; mal che vada, infarinate leggermente il piano per completare l’opera. 
Dev’essere liscio e morbido (vedi foto), ma non molle.

Adesso prendete la “palla” e stendetela con un matterello, creando una sfoglia sottile, ripiegatela su stessa a metà e poi a metà della metà (come per piegare un foglio di carta da lettera, per intenderci) e poi stendete con il matterello nuovamente. Ripetete 3-4 volte questa operazione (è un procedimento simile a quello della pasta sfoglia)
Fatto ciò, riprendete l’impasto, dandogli forma circolare e poi con un tagliapasta (ma funziona anche con il tagliapizza) fate degli spicchi il più possibile simili fra loro per dimensione.

Su ogni spicchio deponete un cucchiaino di farcitura (marmellata, cioccolata, Pistuccia ecc…de gustibus) e arrotolate su se stesso cominciato dalla base del “triangolo” (vedi foto).

Spennellare ogni croissant, a seconda dei gusti, con uovo sbattuto o un goccio di latte o ancora -come ho fatto io- con la stessa marmellata del ripieno ammorbidita sul fornello (o in micro-onde) con un goccio di acqua calda.
Riponete i croissant nella teglia, adagiati su carta forno e lasciateli riposare in luogo caldo e protetto da correnti d’aria (io per esempio li metto nel forno spento) perchè lievitino a dovere.
Il tempo di lievitazione dipenderà dalla temperatura di casa (da 2 ore in su comunque).
Quando saranno belli gonfi, preriscaldate il forno a 170° e infornate.
Il tempo di cottura dipenderà dal forno a forno, ma solitamente sono sufficienti circa 10 minuti.

Verificate sempre a vista la cottura: quando saranno gonfi e dorati spegnete, ma non aprite subito lo sportello per evitare un clamoroso pufffff (si sgonfieranno fino ad assomigliare più a delle piadine che a dei croissant).

Dopo qualche minuto a forno spento (pochi, non esagerate) la cottura sarà ultimata, sfornate e lasciate leggermente raffreddare prima di cospargervi lo zucchero a velo (se gradito).

Li ho serviti in un bellissimo piatto della linea Bloom, lavorato in modo completamente artigianale, di Ceramiche Mori
Et voilà, i croissant sono pronti 🙂

Come promesso, vi riassumo in poche parole anche l’alternativa con la farina di farro (io ho usato la Farina di Farro Monococco Integrale Molino Ronci).
Considerate che è una farina non raffinata, quindi la sua lavorazione sarà un po’ più lunga e soprattutto ci metterà diverse ore per completare la lievitazione (circa 6-8 ore, la prima volta, non sapendolo,  li avevo impastati per pranzo ma li ho mangiati a cena).
Usando la stessa ricetta di cui sopra, ho sostituito il latte con un uovo (qualche goccia di latte ci sta solo per “aggiustare” l’impasto se l’uovo fosse un po’ piccolo).
La mia raccomandazione è anche di fare attenzione alla cottura, perchè il farro è piuttosto scuro e si fa un po’ fatica a comprendere a occhio quando sarà dorato al punto giusto, rischiando di bruciacchiarlo o seccarlo troppo in forno.
il procedimento in sintesi usando farina di farro

Detto questo…buon appetito!!!


Annunci

37 pensieri riguardo “I miei croissant di pasta brioche!

  1. O mamma mia quanto sono belli questi croissant!! davvero perfetti e chissà quanto sono golosi..aspettavo con ansia di leggere la tua ricetta per potermi appuntare tutti i passaggi..non so se mi verranno bene come i tuoi ma gli voglio provare!!!
    Bravissima!!!

    Mi piace

  2. Lo sai che non ho mai provato a fare i croissant in casa con la pasta brioche??? certo questi che hai fatto tu sono qualcosa di eccezionale e non oso immaginare quanto siano buonissimi , profumati e dolci!!! sembrano anche tanto friabili!!! sei davvero troppo brava tu..al piu' presto li voglio fare per colazione sono perfetti!!!

    Mi piace

  3. Tu mi tenti!! A parte non aver mai assaggiato i croissant fatti con farina di farro, l'aspetto è talmente goloso ed invitante che a quest'ora che io faccio merenda, mi stuzzichi un languorino pazzesco! Molto brava!

    Mi piace

  4. La pasta brioche ti viene proprio bene, i tuoi croissant sembrano fatti da un pasticciere. Immagino la morbidezza e la fragranza, e anche il gusto diverso visto che hai usato a farina di farro.. che poi, Molino Ronci è di gran qualità. Proverò a farle anche io, rubo la ricetta. Kiss ***

    Mi piace

  5. Cornetti e cappuccino, la mia colazione preferita. Adoro i cornetti con qualsiasi farcitura e mi piacciono anche quelli integrali ma ahimè non ho mai provato a farli, sono brava solo a mangiarli 😉

    Mi piace

  6. che delizie!!complimenti!!mi piacciono entrambe le versioni soprattutto quelle con farina di farro..
    mi piace impastare e cucinare non sono bravissima ma ci provo.. i croissant sono una di quelle cose che proprio non mi riescono bene..sempre durissimi..i tuoi sembrano così fragranti, merito anche delle farine del Mulino Ronci!!

    Mi piace

  7. Semplicemente deliziosi, io adoro la pasta broche, la preferisco senza dubbio a quella sfogliata del croissant classico. Anche la farina di farro mi incuriosisce ^_^

    Mi piace

  8. Wow..sono usciti alla perfezione!! complimenti!
    Io un paio di settimane fa ho provato a farli, ma il risultato era veramente pessimo che sono finiti dentro il cestino della spazzatura, non erano affatto buoni, chissà cosa avrò sbagliato!!
    intanto mi segno la tua ricetta, promette bene!!

    Mi piace

  9. Stupendi!!! La cosa che meno mi riesce a me con i croissant è ripiegarli su loro stessi, mi vengono fuori certe cose brutte da vedere che tu non immagini!! Mi piace e stuzzica molto la versione con Farina di Farro, devo provarli anche se le farine di questo tipo di solito non mi piacciono, forse non ho trovato quella giusta, proverò questa di Molino Ronci

    Mi piace

  10. Io capisco che tu abbia voglia di farti del male ma perchè devi farlo anche a noi mostrandoci questi croissant di pasta brioche così gonfi, perfetti e invitanti? Una vera prelibatezza di certo da replicare!

    Mi piace

  11. IO nemmeno ci provo a farli, quando metto mano a cose che poi vanno in forno (soprattutto se dolci) escono male. Mi accontenterò dei cornetti giganti che vendono dal fornaio vicino casa. Ovviamente se me ne vuoi spedire qualcuno non mi offendo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...