Caviale e champagne? Cipolle glassate e Chardonnay… 😄

Su Life Style ’99 (ovvero il mio blog principale) vi ho appena parlato di un ottimo vino, il Donna Tiziana di Fabio Cordella Cantine.

E poichè sono stata “accusata” di trascurare   questa piattaforma appositamente creata per ospitare i miei post dedicati al Food&wine, mi pare giusto riportare in questa sede la ricetta che pare abbia riscosso un discreto successo in termini di visite

logoIn sintesi vorrei ricordare a chi non abbia già letto il precedente post che ho scoperto quest’azienda sulla pagina Facebook del nostro portierone nazionale, ovvero il mitico Gigi Buffon, al quale Fabio Cordella Cantine ha dedicato più di un vino Salento IGP: un Primitivo  (quindi un rosso), un rosato di Negroamaro e uno Chardonnay (quindi un bianco).

Il caso vuole che proprio abbinato ad uno chardonnay (n.b. uno diverso che vi presenterò fra un attimo, non il Buffon) io abbia proposto la mia ricetta, relativamente semplice da preparare, ma nell’aspetto e nel gusto di effetto  assai gradevole.

DSC00041Il vino in questione ̬ il Donna Tiziana РSalento IGP, ovvero un vino bianco prodotto da uve Chardonnay 100%

Alla vista si presenta con un  colore  giallo paglierino con riflessi verdognoli.

All’olfatto offre un bouquet delizioso, il naso avverte subito profumi fruttati di banana, ananas e mela.

Al gusto invece offre un sapore  fresco, morbido ed equilibrato.

La temperatura di servizio indicata è attorno agli 8-10°, il che significa che va servito molto fresco per essere gustato al meglio, ma  non si intende freddo cioè ghiacciato: ricordate che le temperature troppo basse anestetizzano le papille gustative e quindi i sapori diventano  meno percettibili.

cats3Gli abbinamenti gastronomici consigliati dalla casa sono  grigliate di pesce e formaggi freschi, ma anche primi piatti con condimenti delicati (la pasta e fagioli con le cotiche no, per intenderci) e frutti di mare

Secondo il mio esperto di casa…

Il Donna Tiziana è  un vino bianco vellutato, raffinato, elegante.

Gusto secco,  di gradazione relativamente consistente (sono 13°, quindi non crediate erroneamente che sia un vinello leggero di cui poter abusare anche a stomaco vuoto)

L’abbinamento più gradito, che sto per presentarvi, è stato un primo piatto, ovvero  Vermicelli con cipolla di Tropea glassata e pepe verde su letto di parmigiano.

Per semplicità vi lascio gli ingredienti pro capite, ritengo più semplice “fare i conti”  se conosciamo le dosi per una sola persona, calcolando per semplicità 100 gr di pasta.

  • Vermicelli rigorosamente trafilati al bronzo 100 gr. (vanno benissimo anche i bucatini, se li gradite)
  • Una cipolla rossa piccola (quella di Tropea è l’ideale) o metà se le dimensioni fossero un po’ più grandi
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • qualche grano di pepe verde
  • una leggerissima spolverata di zucchero (anche meno di un cucchiaino)

Su un tagliere, tagliate la cipolla a pezzetti (non troppo fini come vedete nelle immagini allegate) e poi disponetela in una padella antiaderente. Irrorate con olio e.v.o. (non annegatela, ma neanche economizzate o il sugo risulterà troppo asciutto) e poi accendete il fornello a fiamma media.

cats2Quando la cipolla inizierà a soffriggere, abbassate leggermente la portata della fiamma e aggiungete qualche grano di pepe verde (senza eccessi, per non coprire il sapore della cipolla che deve predominare nel piatto) e poco dopo  una punta di  zucchero che amalgamandosi con il sugo conferirà alla cipolla un aspetto gradevolmente lucido.

Nel frattempo avrete cotto al dente i vermicelli, scolateli (non con il colapasta ma con l’apposito attrezzo per lasciarli un po’ sciuliarielli, come si dice da me, ovvero con quel tantino di acqua di cottura che aiuterà a far amalgamare i sapori)  e saltateli in padella insieme al sugo di cipolle. Nel frattempo avrete preparato nel piatto di portata un letto di parmigiano reggiano grattugiato (o anche a scagliette se lo preferite) su cui adagiare i vermicelli.

cats1Guarnite con pezzetti di cipolla e, se gradito, ancora una spolverata di parmigiano in superficie (come vedete, vi mostro nelle immagini entrambe le opzioni)

 

 Contatti

Vi parlerò ancora di Fabio Cordella Cantine, proponendovi altre ricette da abbinare ai suoi vini.

Nel frattempo vi lascio i contatti web, per farvi un’idea più completa tanto dell’azienda in generale quanto dei suoi vini.

Sito web

Pagina Facebook

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...